Turisti Industria Turisti Organizzazioni Mass Media Stati
 
Cooperazione
Iniziative
migliori prassi
Numero verde
Le migliori prassi

 

I governi che lottano efficacemente contro lo sfruttamento sessuale dei bambini da parte dei turisti lo fanno in maniera intelligente, coordinandosi con i numerosi enti e ministeri nazionali. Il modo più efficace per i governi di agire per i governi è spesso in stretta collaborazione con le ONG. Le campagne di maggior successo hanno permesso di costituire una vera rete di collaborazione: le ONG si occupano del lavoro preparatorio, i governi locali ed esteri si adoperano per l’applicazione della legge e la formazione, i ministeri del turismo favoriscono la comunicazione con le agenzie di viaggio e gli enti del turismo locali ed infine la stampa si occupa della consapevolizzazione sensibilizzazione in merito all’esistenza del problema.

 

Caccia ai turisti del sesso negli Stati Uniti e in Canada: come utilizzare la tecnologia oltre frontiera.

Come richiedere il supporto dell’opinione pubblica nella lotta contro la pornografia infantile senza pubblicare l’immagine delle vittime? E considerata la natura internazionale di Internet, come possono le agenzie esecutive locali perseguire nel migliore dei modi tutti questi casi?

 

StopChildProstitution: come coordinare l’azione tra le diverse sfere governative

Con la consapevolezza che l’abuso sessuale sui bambini è una piaga storica in Belgio, i governi e le ONG hanno intrapreso una nuova campagna unica nel suo genere per il numero di agenzie governative partecipanti, che è una chiara dimostrazione del fatto che l’intera società è cosciente e responsabile del problema.

 

P.E.A.C.E. Sri Lanka: l’attenzione da parte dei mezzi di comunicazione ha spinto il governo ad agire

La responsabile di P.E.A.C.E. è una ex giornalista che ha sfruttato i suoi contatti nello Sri Lanka ed i mezzi di comunicazione per diffondere la consapevolezza dello sfruttamento dei bambini nel turismo e per cercare di fare pressione sul governo affinché intervenga.

 

Child Protection Alliance Gambia: riduzione della povertà e maggiore potere ai bambini

Anche se il Gambia costituisce meta turistica relativamente nuova, le autorità di questo Paese hanno riconosciuto apertamente i pericoli connessi ai vantaggi offerti da questa nuova industria. Una delle più importanti partnership tra ONG e governo locale cerca di risolvere il problema in un contesto di pressioni più generali a livello sociale quali la povertà, prevedendo anche la partecipazione dei bambini in molte delle sue campagne.

 


  Downloads (scaricare)
  Mapa del sito
  Contatti
  Stampare
  Print