Turisti Industria Turisti Organizzazioni Mass Media Stati
 
Mete turistiche
Europa
America
Africa
Burkina Faso
Etiopia
Gambia
Kenya
Namibia
Sud Africa
Zambia
Zimbabwe
Asia
Viaggiare in modo responsabile
Sud Africa





INFORMAZIONI GENERALI

Superficie

1.219.912 kmq

Popolazione

48,8 milioni (2008)

Capitale

Pretoria (1,9 milioni di abitanti 2005)

Lingue ufficiali

Zulu 23,8%, Xhosa 17,6%, Afrikaans 13,3%, Sepedi 9,4%, Tswana 8,2%, Inglese 8,2%, Sesotho 7,9%, Tsonga 4,4%, Venda, Ndebele e Swazi

PIL pro-capite (PPP)

U.S.$ 10.600 (2007)

Crescita della popolazione

0,8 % (2008)

Aspettativa di vita

49 anni (2008)

Mortalità infantile

45,1 per 1000 nati vivi (2008)

Tasso di analfabetismo

13,6% (2003)

 

 


META TURISTICA: SUD AFRICA

Turismo

Con la fine dell’Apartheid, c’è stato un boom di viaggi verso il Sud Africa ed il turismo è diventato la più importante fonte di entrate dall’estero. Il settore turistico è diventato indispensabile per fronteggiare i problemi economici del paese.

 

Sfruttamento sessuale dei bambini nel turismo a scopo di lucro

L’apertura del paese dopo la fine dell’Apartheid e l’espansione del turismo, unitamente ad altri fattori, hanno condotto alla crescita delle infrastrutture per il tempo libero. Ciò a sua volta ha provocato la crescita della prostituzione e del traffico di esseri umani. La prostituzione è incoraggiata dalla povertà di larga parte della popolazione. In particolare i bambini di strada nelle città sono minacciati dallo sfruttamento sessuale a scopo di lucro. Parecchi cedono alle offerte da parte dei trafficanti di lavori ben pagati nelle città. In aggiunta allo sfruttamento sessuale a scopo di lucro ci sono anche più casi di abuso sessuale di bambini all’interno delle proprie famiglie. Gli studi mostrano che circa una ragazza su tre è vittima di abuso sessuale e che circa 28.000 bambini sono esposti allo sfruttamento sessuale a scopo di lucro. Entrambi gli sviluppi sono collegati alla paura di contrarre l’AIDS.

Unitamente all’aumento dei casi di prostituzione c’è anche stato un aumento del commercio degli esseri umani, con lo sviluppo di strutture simili alla Mafia. Sempre più frequentemente donne e bambini dei paesi confinanti, ed anche di altre parti del mondo, sono rapiti e portati in Sud Africa per essere venduti per la prostituzione.

 

Il Sud Africa ha ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del Bambino il 16 Giugno 1995 e si è impegnato a proteggere i bambini contro tutte le forme di sfruttamento ed abuso sessuale.

 

Chiunque rilevasse un caso di abuso su un bambino dovrebbe segnalarlo all’operatore turistico, alla guida turistica e/o al direttore dell’albergo. Anche le ambasciate e le organizzazioni non governative seguiranno i casi loro segnalati.

 

HIV/Aids

Secondo le stime dello UNAIDS e della Organizzazione Mondiale per la Sanità, alla fine del 2003 in Sud Africa erano infette da virus HIV 5.3 milioni di persone, tra le quali 2.9 milioni di donne e 230.000 bambini. Nello stesso anno, 370.000 milioni di Sudafricani sono deceduti a seguito dell’infezione. Il Sud Africa ha il più alto tasso mondiale di nuove infezioni. All’incirca il 20% della popolazione adulta é infettata con il virus.

C’è una crescente e diffusa idea sbagliata sia tra gli uomini sia tra le donne che i bambini contraggano l’infezione da virus HIV meno facilmente e che un rapporto sessuale con una vergine abbia effetti purificanti e curativi. Ovviamente non è così. I bambini poveri, il cui sistema immunitario è spesso già indebolito dagli effetti della povertà, corrono un aumentato rischio di infezione da virus HIV, poiché in aggiunta al danno mentale di un rapporto sessuale forzato con gli adulti spesso subiscono rilevanti danni fisici.


 

Contatti locali

Terre des Hommes - Co-ordination South Africa and Namibia

Mr. Mafata Mogodi

P.O.Box 2428

Saxonwold 2132

Johannesburg, South Africa

7th Floor; Heerengracht

87, De Korte Street

Braamfontein 2017

Phone + 27 11 403 8570

Fax: + 27 11 403 8571

Email: tdh-sa@iafrica.com

 

SASPCAN

(South African Society for the Prevention of Child Abuse and Neglect)

Postnet Suite 141 Private Bag X7

Parkview Gauteng 2122, South Africa

Phone: +27 11 481 5145

Fax: +27 33 3942080

Email: 092sasp@chiron.wits.ac.za

 

Child Abuse Treatment and Training Services

41 Fox Street

Johannesburg, South Africa

Phone: +27 11 298 8500

Fax: +27 11 298 8590

Email: cattservice@jhbchildwelfare.org.za

Website: http://www.jhbchildwelfare.org.za

 


POLITICA ED ECONOMIA

Stato e società

Il Sud Africa è una Democrazia Parlamentare con un Presidente dello Stato eletto dall’Assemblea Nazionale. Il potere legislativo fa parte del parlamento bicamerale composto dall’assemblea nazionale e dal consiglio nazionale. Il 27. aprile basandosi sulle elezioni libere l’African National Congress ANC assunse con Nelson Mandela al vertice la responsabilitá governativa. Dal 1999 Thabo Mbeki (ANC) é il Capo dello Stato e Capo del Governo del Sud Africa.

 Il Sud Africa è ancora in una fase di transizione sociale ed economica seguente alla fine dell’Apartheid nel 1994. Sulla base di libere elezioni è al governo il Congresso Nazionale Africano ANC. Una nuova costituzione liberale è entrata in vigore nel 1997.

Le conseguenze dell’Apartheid non sono ancora state superate. Un quarto della popolazione vive in condizione di assoluta povertà. 2.3 milioni di persone sono malnutrite, circa il 40% della popolazione attiva è disoccupata. I livelli di criminalità sono cresciuti rapidamente ed il riorientamento della forza di polizia Sud Africana verso un sistema democratico si è dimostrato difficile.

 

La popolazione del Sud Africa è composta da quattro gruppi principali: tre quarti sono neri (principalmente Bantu), il 13.6% è bianco, l’8.6% meticcio, il 2.6% asiatico. Il 92% dei bianchi ed il 74% dei neri sono Cristiani. Due terzi degli Asiatici sono Induisti.

 

Economia

Il Sud Africa ha il più alto livello di industrializzazione dell’Africa. La sua economia è indirizzata all’esportazione ed i sistemi di irrigazione rendono l’agricoltura molto produttiva. Il Sud Africa è tra i più importanti produttori di lana del mondo. Il tasso di disoccupazione é comunque del 40%.

 


  Downloads (scaricare)
  Mapa del sito
  Contatti
  Stampare
  Print